La ‘donna volante’ Barbara Brighetti: il suo pensiero a Cremona da Fuerteventura

Giorgio Barbieri ha raggiunto Barbara Brighetti, classe 1966, cremonese, grande paracadutista, capace di imprese di sport estremo, ora titolare di un glamour camping nelle Isole Canarie.

Adesso vive a Fuerteventura, isola spagnola delle Canarie. E’ titolare di un glamour camping, struttura di ospitalità sostenibile e chic, un luogo raffinato di vacanza nella natura sotto le stelle. Barbara Brighetti, classe 1966, cremonese, ha scelto questa magnifica location per una attività da favola. “Io sono nata a Cremona ma sono cresciuta in Africa, in Kenia. Mio fratello vive ancora là. Terminata la mia attività agonistica avevo deciso di aprire un lodge in Africa. Poi per caso sono arrivata nelle Canarie dove avevo visto una splendida location sull’Isola Graciosa davanti a Lanzarote. Ma ci sono stati problemi di carattere burocratico e allora ho trovato questa sistemazione a Fuerteventura, proprio davanti al mare. Qui ho trovato il clima africano e sono vicina all’Europa. Sole, temperatura alta anche in inverno, vento e tanta natura. E’ davvero un sogno realizzato”.

Barbara Brighetti è stata una grande paracadutista, capace di imprese di sport estremo. Il suo record mondiale di lancio femminile in quota senza ossigeno da una altezza di 10.900 metri, ottenuto nel 1993 a Montichiari, è ancora imbattuto dopo 27 anni. “Ho sperato che qualcuna lo battesse – spiega Barbara – per poter sfidare ancora me stessa. Invece nulla, sono ancora titolare di quel record. Due anni fa ho festeggiato a Cremona quell’impresa, a questo punto spero che nessuna faccia meglio di me. Un record che ho ottenuto grazie alla squadra della Sector No Limits”.
Anche fotografa, giornalista e scrittrice. Ma come mai proprio il paracadutismo? “Il mio incontro con questo sport è stato casuale. Avevo 25 quando ho effettuato il mio primo volo in tandem. E’ stato un amore improvviso, ho capito che solo lanciandomi da un aereo avrei potuto provare emozioni incredibili. Devo dire che ho trovato sulla mia strada sempre il treno giusto sul quale salire. Mi sono appassionata allo sport estremo anche grazie al grande campione Patrick De Gayardon. Sono diventata ‘la donna volante’, l’atleta senza paura. Adesso mi godo la bellezza della natura”.
Lì alle Canarie come è la situazione covid? “Sarà per l’aria buona, per il clima o per un po’ di fortuna ma qui la situazione è sotto controllo. Ci sono stati due morti non di covid ma per covid e 21 casi in tutto. Va detto che le restrizioni sono severe e la gente rispetta le regole. Salutami Cremona e il sindaco Galimberti”.

Barbara Brighetti

 

© Cremona Si Può! | LAB 2021, All rights reserved